Image
Image

Lodi 15 maggio h 10:00
Piazza Broletto

Image
Image
Image

Lodi 15 maggio h 10:00

Piazza Broletto

Image

IL SUBBUTEO

Quello che ti hanno sempre raccontato ma non hai mai avuto la possibilità di capire e provare.
Image

IL SUBBUTEO

Quello che ti hanno sempre raccontato ma non hai mai avuto la possibilità di capire e provare.

torneo con fase a gironi

Inizio torneo ore 10:00
Pausa dalle ore 12:30 alle 14:30

In base al piazzamento nei gironi si comporranno i tabelloni di Champions League, Europa League, Confederations Cup

iscrizioni

In loco entro le ore 9:30

Whatsapp: 3398859574
Email: oscamicimiei@gmail.com
Entro le ore 21:30 del 14/5/2022
Comunicare la colorazione e il nome della squadra

Torneo gratuito

Ci saranno campi da gioco adibiti all'insegnamento del gioco per bambini e adulti.
Le squadre dovranno rappresentare le colorazioni di squadre della provincia di Lodi presenti o passate

Un gioco da salotto

Se rovistiamo bene nella nostra soffitta o nel nostro garage, corriamo il rischio di trovare un tesoro.

Di cosa stiamo parlando? Di un tesoro di ricordi, emozioni e divertimento. Si tratta del Subbuteo !

Certo cari signori e signore, fra le tante cose che abbiamo messo via, nascosto o al riparo dal tempo, il gioco da tavolo in miniatura del calcio ha fatto storia. Quest'anno compie esattamente settantacinque anni !
Da quando, un ornitologo inglese lo brevettò nel 1947.

E se nacque come passatempo per bambini e ragazzi, con l'incedere degli anni la sua diffusione fu enorme, in tutta Europa, Italia compresa. E batté la concorrenza di un rivale storico, per la precisione il Newfooty. Primo a tentare di riprodurre in miniatura il gioco del calcio.

All'inizio le scatole e il gioco erano abbastanza scarne, ma ben concepite. E se la tragedia della guerra aveva portato tanta povertà, con un po' di fantasia le coperte militari furono adattate a campi da gioco e tracciati con gessetti grazie a un' intuizione del suo grande inventore.

 

Diventò così popolare il Subbuteo, che Peter Adolph, dovette arruolare tantissime massaie del Kent, nel sud dell'Inghilterra, che avevano il compito di dipingere a mano omini di plastica dalla base basculante. In pratica le squadre da gioco, veri e propri oggetti del desiderio di ragazzini e adolescenti patiti di calcio.

Con il gioco vennero realizzati oggetti e accessori che resero sempre più seducente e realistico questo ingegnoso passatempo. Dalle camerette e dai salotti fino a vere e proprie manifestazioni, supervisionate dalla Subbuteo...il passo fu davvero breve...

Diventò una vera e propria industria, ma l'ornitologo nel frattempo cedette i diritti a una nota casa di giocattoli, ormai giunto al tramonto della sua lunga e strabiliante vita . Sul più bello irruppero sulla scena i video giochi ,e lentamente quel fantastico passatempo in miniatura fu riposto nelle soffitte e nei garage di tutti noi.

 

 

Quando sembrava tutto perso, un manipolo di nostalgici e appassionati ormai cresciuti, si è messo insieme e grazie anche a internet si è diffusa la voce e l'idea di tornare a giocare. Così, in men che non si dica sono nati club e centri di ritrovo in tutta Italia. Con veri e propri raduni, in nome del vecchio gioco , fedeli ai materiali originali e le sue repliche. In quello che si chiama movimento “Old Subbuteo”, di carattere naturalmente amatoriale.

Questo ritorno di fiamma non è scappato all'attenzione dei media, prendendo nota che il Subbuteo è stato un fenomeno sociale, ed è diventato un riferimento...annzi, un' icona pop ! Tanto da essere celebrato da personaggi e testate giornalistiche, oggetti cult e quant'altro...

Era il 1947, quando Peter Adolph, brevettò il suo gioco del calcio in miniatura. Per aggirare il rifiuto del termine Hobby, nome proprio del rapace in lingua inglese, ritenuto troppo generico dall'ufficio brevetti.

Da allora, fra ostacoli e peripezie, grazie alla passione di giocatori, collezionisti, pittori e modellisti è tornato più dirompente che mai !
Nei salotti e in tutti i centri di ritrovo sparsi per il mondo, come se il tempo non fosse mai passato !

Image

Un gioco da salotto

Se rovistiamo bene nella nostra soffitta o nel nostro garage, corriamo il rischio di trovare un tesoro.

Di cosa stiamo parlando? Di un tesoro di ricordi, emozioni e divertimento. Si tratta del Subbuteo !

Certo cari signori e signore, fra le tante cose che abbiamo messo via, nascosto o al riparo dal tempo, il gioco da tavolo in miniatura del calcio ha fatto storia. Quest'anno compie esattamente settantacinque anni !
Da quando, un ornitologo inglese lo brevettò nel 1947.

E se nacque come passatempo per bambini e ragazzi, con l'incedere degli anni la sua diffusione fu enorme, in tutta Europa, Italia compresa. E batté la concorrenza di un rivale storico, per la precisione il Newfooty. Primo a tentare di riprodurre in miniatura il gioco del calcio.

All'inizio le scatole e il gioco erano abbastanza scarne, ma ben concepite. E se la tragedia della guerra aveva portato tanta povertà, con un po' di fantasia le coperte militari furono adattate a campi da gioco e tracciati con gessetti grazie a un' intuizione del suo grande inventore.

 

Diventò così popolare il Subbuteo, che Peter Adolph, dovette arruolare tantissime massaie del Kent, nel sud dell'Inghilterra, che avevano il compito di dipingere a mano omini di plastica dalla base basculante. In pratica le squadre da gioco, veri e propri oggetti del desiderio di ragazzini e adolescenti patiti di calcio.

Con il gioco vennero realizzati oggetti e accessori che resero sempre più seducente e realistico questo ingegnoso passatempo. Dalle camerette e dai salotti fino a vere e proprie manifestazioni, supervisionate dalla Subbuteo...il passo fu davvero breve...

Diventò una vera e propria industria, ma l'ornitologo nel frattempo cedette i diritti a una nota casa di giocattoli, ormai giunto al tramonto della sua lunga e strabiliante vita . Sul più bello irruppero sulla scena i video giochi ,e lentamente quel fantastico passatempo in miniatura fu riposto nelle soffitte e nei garage di tutti noi.

 

 

Quando sembrava tutto perso, un manipolo di nostalgici e appassionati ormai cresciuti, si è messo insieme e grazie anche a internet si è diffusa la voce e l'idea di tornare a giocare. Così, in men che non si dica sono nati club e centri di ritrovo in tutta Italia. Con veri e propri raduni, in nome del vecchio gioco , fedeli ai materiali originali e le sue repliche. In quello che si chiama movimento “Old Subbuteo”, di carattere naturalmente amatoriale.

Questo ritorno di fiamma non è scappato all'attenzione dei media, prendendo nota che il Subbuteo è stato un fenomeno sociale, ed è diventato un riferimento...annzi, un' icona pop ! Tanto da essere celebrato da personaggi e testate giornalistiche, oggetti cult e quant'altro...

Era il 1947, quando Peter Adolph, brevettò il suo gioco del calcio in miniatura. Per aggirare il rifiuto del termine Hobby, nome proprio del rapace in lingua inglese, ritenuto troppo generico dall'ufficio brevetti.

Da allora, fra ostacoli e peripezie, grazie alla passione di giocatori, collezionisti, pittori e modellisti è tornato più dirompente che mai !
Nei salotti e in tutti i centri di ritrovo sparsi per il mondo, come se il tempo non fosse mai passato !

©Pro Loco Lodi 2022. Pro Loco Lodi Piazza Broletto, 1 26900 Lodi LO - info@prolocolodi.it Powered by Tibumedia™ - Elaborazione Tibumedia™ - Contributi Pubblici 2021

Search